SERVIZI

FISIOTERAPIA :

La fisioterapia è una branca della medicina che si occupa della prevenzione, diagnosi, cura e riabilitazione dei pazienti affetti da patologie o disfunzioni congenite o acquisite in ambito neuromuscoloscheletrico e viscerale attraverso molteplici interventi terapeutici, quali: terapia fisica, terapia manuale/manipolativa, massoterapia, terapia posturale, chinesiterapia, terapia occupazionale e altre.

L'osteopatia è una medicina alternativa volta al trattamento di disfunzioni fisiologiche attraverso un particolare tipo di manipolazione detta manipolazione osteopatica. Lo scopo dell'osteopatia è quello di riportare una situazione non fisiologica entro dei limiti di normalità fisiologici

KINESI e SPORT:

Kinesi è movimento, movimento è sport ed è l'insieme di quelle attività fisiche effettuate al fine di sviluppare determinate capacità psicomotorie, svolte anche solo per fini ricreativi o salutistici per ricreare benessere psico-fisico e mentale.

ALLENAMENTO e PREVENZIONE:

L allenamento è un processo di apprendimento, di conoscenza di se stessi, dei principi, delle metodologie, dei mezzi e degli strumenti più efficaci al raggiungimento dei propri obiettivi

Allenarsi significa allenarsi per il raggiungimento di un obiettivo legato ad una performance rispettando la fisiologia e la biomeccanica umana e le proprie capacità motorie condizionali.

La Prevenzione è l'insieme di azioni finalizzate ad impedire o ridurre il rischio, ossia la probabilità che si verifichino eventi non desiderati. Nell’ambito della fisioterapia e dello sport significa tutelare la propria salute attraverso accorgimenti e allenamenti mirati a diminuire il rischio dell’insorgere di patologie e infortuni

FISIOKINESI TERAPIA:

La kinesiterapia è quella parte della riabilitazione che serve per il potenziamento muscolare. La rieducazione motoria, quale terapia del movimento (kinesiterapia), mira a ristabilire la normale funzionalità muscolare, miofasciale, articolare e di coordinazione del movimento di uno o più arti e, di conseguenza, di tutto il corpo.

TERAPIA MANUALE:

La Terapia Manuale Ortopedica (OMT) è una specializzazione della fisioterapia per il trattamento delle patologie neuro-muscolo-scheletriche, basata sul ragionamento clinico, e che utilizza approcci di trattamento altamente specifici, che includono le tecniche manuali e gli esercizi terapeutici.

ONDA D'URTO:

La terapia con onde d'urto è una nuova terapia non invasiva ed estremamente efficace su particolari tipi di patologie.
L’applicazione di questa terapia comporta tempi relativamente modesti e si esegue in poche sedute.

MASSOTERAPIA:

Il massaggio è una delle prime forme di cura che l’uomo ha adottato, è istintivo infatti portare le mani in una zona dolente del nostro corpo per procurare sollievo, oppure pensiamo al contatto con la madre che coccola e accudisce il proprio bambino favorendone uno sviluppo armonico. In genere si è soliti distinguere la massoterapia in:

Decontratturante: quando si procede con manovre finalizzate a ridurre la tensione muscolare, aumentare la perfusione sanguigna e linfatica, donare un effetto sedativo-antalgico.

Sportiva: consiste nel preparare la muscolatura ad una performance sportiva. Si definisce Defaticante se si effettua dopo la gara con l’obiettivo di aumentare il deflusso dei prodotti catabolici, come l’acido lattico, che dà la sensazione di pesantezza e indolenzimento muscolare.

Indicazioni terapeutiche: trattamento del dolore muscolo-scheletrico, degli edemi che spesso accompagnano i traumi, delle contratture, dei crampi muscolari, del tessuto cicatriziale, ecc.

TECAR TERAPIA:

È un metodo di cura non invasivo che consente di trattare i tessuti del corpo (muscoli, tendini, legamenti, ossa, ecc.), senza proiezione di energia radiante dall’esterno ma con una produzione di energia endogena.

Gli effetti della Tecarterapia sono un aumento dell'attività metabolica con aumento della produzione di ATP (e quindi una velocizzazione della riparazione), un aumento della circolazione ematica e del drenaggio linfatico a causa della vasodilatazione da calore (e quindi una migliore ossigenazione dei tessuti e il riassorbimento degli edemi) oltre ad un effetto antalgico con riduzione del dolore. La TECAR In funzione della patologia da trattare, l’azione può essere mirata alle strutture superficiali e profonde attraverso il Trasferimento Energetico Capacitivo e Resistivo.

Indicazioni terapeutiche: patologie muscolo-scheletriche (tendiniti, miositi, algie vertebrali, ecc.), borsiti, esiti di traumi ossei e articolari (fratture, distorsioni, ecc.), artralgie croniche di varia eziologia, flebologia, cervicalgie, lombalgie, ecc.

LASER TERAPIA:

Il Laser Nd:YAG 1064 permette trattamenti efficienti e di semplice utilizzo sfruttando l'effetto vasomotorio. L'applicazione è ideale per ottenere un’azione biostimolante che si traduce con un effetto antinfiammatorio (riduzione di sostanze algogene che agiscono sulle terminazioni nervose libere), antiedemigeno (attivazione del microcircolo con riduzione del gonfiore), fotochimico (aumento della sintesi delle proteine con conseguente cicatrizzazione dei tessuti molli danneggiati), antalgico (incremento della soglia delle terminazioni algotrope, produzione di beta endorfine).

Indicazioni terapeutiche: patologie acute e croniche dell'apparato muscolo-scheletrico, infiammazioni, contratture muscolari, traumi sportivi, trigger point, cervicalgie, lombalgie, ecc

ULTRASUONO TERAPIA:

L’ultrasuonoterapia utilizza l’energia meccanica delle onde sonore ad alta frequenza propagandosi nei tessuti superficiali e profondi con effetto meccanico di un micromassaggio (la ritmica compressione e decompressione aumenta il metabolismo cellulare), effetto termico (l’energia viene trasformata in attrito producendo un effetto termico con azione vasodilatatrice) ed effetto chimico e antiinfiammatorio.

Indicazioni terapeutiche: artrosi di grandi e piccole articolazioni, cicatrici ad evoluzione cheloidea, ematomi muscolari in fase fibrotica, artriti, lesioni muscolari, tendiniti e tendinosi, trigger point, cervicalgie, lombalgie, ecc

ELETTROTERAPIA:

L'elettroterapia consiste nell'applicazione locale di impulsi elettrici alternati (elettrostimolazione) o continui (ionoforesi) al fine di ottenere rispettivamente un effetto terapeutico.

TENS (Transcutaneous Eletric Nervous Stimolation): è una forma di elettroterapia antalgica che stimola il sistema nervoso periferico attraverso l’applicazione di elettrodi transcutanei. Gli impulsi elettrici indotti raggiungono il midollo spinale e bloccano il dolore stimolando la produzione di endorfine, sostanze chimiche dotate di proprietà analgesiche

IONOFORESI: è una corrente elettrica continua che permette, attraverso l’applicazione di elettrodi transcutanei, di veicolare all’interno dei tessuti il principio attivo di un farmaco antinfiammatorio o analgesico.

ELETTROSTIMOLAZIONE DI POTENZA: è una corrente elettrica alternata che provoca la contrazione del muscolo a cui viene applicata. Molto efficace nelle prime fasi della riabilitazione post-chirurgica per ristabilire il tono-trofismo muscolare e nella debolezza muscolare da deficit di conduzione nervosa.

MAGNETOTERAPIA:

La Magnetoterapia è una forma di fisioterapia che utilizza l’energia elettromagnetica ad alta o bassa frequenza, ed è una cura efficace, sicura e non invasiva. I campi magnetici interagiscono con le cellule favorendo il recupero delle condizioni fisiologiche di equilibrio. E’ indicata nei casi in cui è necessario stimolare la rigenerazione dei tessuti dopo eventi lesivi di varia natura.

Ad alta frequenza soprattutto nelle prime fasi successive all’evento traumatico con effetto antinfiammatorio.

A bassa frequenza per accellerare i processi di guarigione ossea in seguito a fratture o ritardi di consolidamento.

GINNASTICA DI GRUPPO:

è una ginnastica dolce eseguita in piccoli gruppi con l’obiettivo fondamentale di riequilibrare l’organismo, migliorare gli atteggiamenti posturali viziati e le algie della colonna vertebrale dovute a varie patologie (artrosi, osteoporosi, discopatie, ecc…), sotto l’attenta supervisione del fisioterapista. Viene utilizzata l’integrazione di più metodiche di ginnastica tra le quali esercizi tipo back school e autoposture prese dalla rieducazione posturale.

GINNASTICA PER SCOLIOSI:

La scoliosi si presenta come una deviazione laterale, permanente, della colonna vertebrale associata alla rotazione dei corpi vertebrali. Questa rotazione si accompagna ad una deformazione dei dischi intervertebrali e a retrazioni (accorciamenti) muscolo legamentose.

L'attività fisica e la ginnastica specifica, da sola, non corregge un dismorfismo quale la scoliosi, ma è necessaria per prevenire un peggioramento, agendo sulla tonificazione generale e sull'allungamento muscolare per favorire il recupero della simmetria.

RIEDUCAZIONE FUNZIONALE:

La rieducazione funzionale è il ripristino della corretta funzione di un distretto corporeo nella globalità sistemica del corpo stesso.

A seguito di traumi o interventi chirurgici, per patologie ortopediche o neurologiche il paziente presenta una ridotta capacità funzionale, quindi una impossibilità allo svolgimento della corretta funzione di un segmento corporeo con possibile conseguente riduzione della funzionalità corporea in toto. L’obbiettivo è ripristinare attraverso metodiche congrue e specifiche la corretta funzione.

Durante le sedute vengono quindi applicate tecniche attive e/o passive di rieducazione mirate al recupero della mobilità articolare, del tono muscolare e degli schemi posturali e motori originali.

BENDAGGIO FUNZIONALE:

Il bendaggio funzionale è una tecnica di immobilizzazione parziale volta a ridurre i tempi di guarigione rispetto alle metodiche di immobilizzazione tradizionali. Un’articolazione viene infatti messa in scarico e protetta, soltanto nella direzione di movimento dolorosa o patologica.

Indicazioni e controindicazioni

Confezionare un bendaggio funzionale può essere indicato in seguito ad un trauma distorsivo od una lussazione, dopo una lesione muscolare od una microfrattura , ma anche nel caso di edemi e gonfiori importanti. Non va bendato chi ha problemi dermatologici o allergie riconosciute al collante. Viene rimosso solitamente 4/ 7 giorni dopo, durante i quali viene concesso di svolgere le normali attività giornaliere.

Taping : con questo termine si identificano i bendaggi confezionati in preparazione ad un impegno sportivo, solitamente per i primi allenamenti successivi ad un infortunio.

Non vengono utilizzate bende elastiche ma solo cerotto inestensibile. Va rimosso immediatamente dopo l’impiego.

KINESIO TAPING:

Il Kinesio Taping® ripristina la corretta tensione muscolare facilitando o inibendo la contrazione muscolare con un conseguente miglioramento della prestazione. È in grado di drenare l’edema e l’ematoma, di dare un input propriocettivo alle strutture muscolo-scheletriche incrementando la percezione di stabilità sulla meccanica articolare.

Il Kinesio Taping inoltre trova largo uso nel trattamento delle sindromi dolorose. L’applicazione, infatti, riduce la pressione sui recettori nocicettivi, alleviando il dolore.

FITNESS METABOLICO:

Il Fitness metabolico è un concetto relativamente recente legato al fitness sportivo, che indica il "benessere metabolico" o la "salute metabolica", cioè un componente del fitness fisiologico che denota una riduzione del rischio di diabete e malattie cardiache mediante programmi di esercizio fisico a moderata intensità in cui il fine primario non è più il tipico miglioramento del fitness/benessere "cardiorespiratorio" o "cardiovascolare", ma piuttosto il miglioramento della componente metabolica del soggetto.Il Fitness metabolico è pertanto più indirizzato ai soggetti maggiormente esposti a patologie di origine metabolica, come la sindrome metabolica, il diabete mellito, l'insulinoresistenza, e le patologie cardiovascolari.